. . . ea nostra storia
( LA STORIA )

Il Gruppo nasce nel 1928 , tale evento fu propiziato da un raduno nazionale dei gruppi folcloristici a Venezia , in piazza San Marco, "el sabo inanzo e la tersa dimenega de Gosto par la convegna de le vecie costumanze de le parlate, de le cante violote, de le balate a la Pavana".

Così si legge nel fogliaccio di carta paglia (carta da becari) stampato per l'occasione da uno dei fondatori del complesso padovano "Selipo Quagioto, dito Forcariolo de le Polegge, stampaore de smaraege" al secolo Edgardo Scudier, su testi forniti da un altro protagonista, "Gudebio Pigosso di Beolchi , dito Sgarbugio da Roncaglia", alias Antonio Rossi, che sarà il principale interprete e animatore della nuova compagine, come "La fedele pipa".

Da allora e per tutto il decennio successivo i "Ruzzantini Pavani" non mancarono mai ai raduni nazionali ottenendo spesso lusinghieri riconoscimenti; inoltre si esibivano in numerose altre manifestazioni specie a sostegno di inziative umanitarie (le esibizione benefiche presso ospedali, ospizi, case di riposo diverranno una costante che nel Gruppo si perpetuerà fino ai nostri giorni).

Passata la bufera della seconda guerra mondiale il gruppo dei "Ruzzantini pavani", rinvigorito con elementi delle nuove leve non immemori del glorioso passato torna ad esibirsi nel suo tradizionazionale repertorio, con spettacoli sempre più frequenti e in luoghi sempre più lontani da Padova.

Gli anni 50 e 60 sono anni di apertura all'Europa, la gente è ancora curiosa di vedere, di ascoltare (la colonizzazione e la omogenizzazione televisiva è ancora agli albori) Il Gruppo partecipa a molti festival Folkloristici in Francia, in Inglilterra.

Nello stesso periodo il grande sviluppo del turismo termale nella zona euganea e di quello balneare nelle vicine spiaggie dell'alto Adriatico porta il Gruppo ad esibirsi molto spesso negli alberghi o in altre stutture ricettive con un repertorio allargato ai piu famosi motivi melodici italiani.

Negli anni 70 con la conduzione di Antonio Lotto e proseguendo fino ad oggi con la conduzione di Mario Bernardi il Gruppo continua la sua attività nelle fiere paesane, nelle sagre patronali, nelle manifestazioni all'estero in collaborazione con l'Associazione Padovani nel Mondo, nei vari gemelleggi che la Città di Padova ha fatto con Friburgo, con Nancy, cercando di essere sempre portavoce allegro e gioioso di una cultura popolare locale.


LE FOTO DEL GRUPPO